lunedì 13 novembre 2017

voli pindarici

Questa la mia interpretazione del tema CIAO per il concorso tapirulan 2017


Ciao ciao
31x31 cm, china, acquerello, acrilico, collage digitale.
Un ciao in volo, da cogliere al volo, per prendere il volo o per capirsi al volo: un volo pindarico per un gesto universale.

Qui sul sito è possibile guardarsi la gallery di tutte le proposte. Oltre al premio della giuria, come al Festival di Sanremo, in questa edizione è previsto anche il premio della giuria popolare che sarà assegnato al più votato tra i 48 selezionati da esporre in mostra e da pubblicare sul catalogo. Quindi pronti ad aprire il televoto e dare il via alle telefonate! Ah no, si vota online, allora via alle cliccate... si può dire o suona male?

lunedì 30 ottobre 2017

e i castelli di sabbia finiscono sempre in fondo al mare

A fine aprile la biancaevolta ha lanciato una nuova collana di romanzi storici e mi ha affidato il compito di disegnarne le cover, qui trovate il prologo.

È in uscita in questi giorni Non conquistammo che sabbia di Domenico Aliperto, rocambolesco romanzo, inno e celebrazione di straordinari perdenti e improbabili imprese nel deserto libico. Quale immagine più adatta di un dromedario in un'abbacinante copertina gialla?



ps. devo dire che questa nuova collana sta venendo su proprio bene, sì sì, sono proprio contento.

venerdì 27 ottobre 2017

color color... tutti!

Nutro una certa reverenza nei confronti del colore. Sono sempre stato convinto di non essere un grande colorista, per questo cerco di non lavorare mai con palette troppo ampie: ho paura di trovarmi in difficoltà nel gestire ed equilibrare troppe tinte e di scadere in risultati troppo infantili o dozzinali.

Ma in fondo sono anche uno a cui piace mettersi alla prova e imparare, così per il nuovo libro ho deciso di abbandonare ogni remora e lavorare con centinaia di nuances. Qualcosa del tipo potresti usare male un colore, allora confondili usando 50 sfumature di ogni tinta!

Questo nuovo progetto è nato quindi dalla semplice idea di giocare col colore unita a quella di tentare un nuovo formato. Il tutto è naturalmente approdato all'arcobaleno, terreno fertile per ogni sperimentazione coloristica. Insomma un albo illustrato concepito in maniera piuttosto pittorica, che vira verso l'astratto, dal sapore forse un po' retrò e ispirato alle sperimentazioni degli anni '60. Un albo in cui molte tavole sono veri e propri monocromi e la struttura è un libro a fisarmonica che si apre in un lungo arcobaleno di 2 metri e mezzo.



Ho cercato di dare dinamicità utilizzando i gradienti e lavorando sui contrasti di tono e calore. In fondo il libro contiene tante tavole monocrome oltre questa dal formato così peculiare, una roba che non è stato per niente facile gestire.

Il testo per un progetto così non poteva che scriverlo il mio fido compagno d'armi, penne e sperimentazioni Alessio Di Simone.

mercoledì 25 ottobre 2017

il giorno dell'arcobaleno

sono ancora un po' incredulo ma sembra ce l'abbiamo fatta, oggi va ufficialmente in stampa
Un arcobaleno tutto mio.

domenica 22 ottobre 2017

mood indigo

Ancora una tavola in anteprima: tono su tono, anzi direi toni su toni, in blu.


La pioggia, il colore, una tavola verde, una indaco, eh sì, il filo conduttore che tiene insieme questo nuovo libro è l'arcobaleno.

giovedì 19 ottobre 2017

non c'è verde più verde del verde

Oltre a essere un libro pieno di pioggia, la mia nuova fatica è anche un libro pieno di colore. In fondo, se ti danno solo 10 giorni per finire un albo illustrato, non sembra assolutamente logico anche a voi scegliere la via suicida di realizzare ogni tavola utilizzando una caterva di velature e sfumature di colore?

Ecco in anteprima il monocromo verde, una delle mie tavole preferite tratte da questo nuovo lavoro.

martedì 17 ottobre 2017

da qualche parte alla fine dell'arcobaleno


Come si diceva durante gli anni della mia adolescenza, per darsi un tono fascinoso e maledetto, non può piovere per sempre. Dopo la pioggia, arriva il sereno e se si è davvero fortunati si può vedere spuntare da qualche parte un arcobaleno.

Nonostante la scadenza che l'autore ha definito quanto meno sfidante, oggi chiudiamo i file di stampa del nuovo libro.

Perciò si festeggia ukulele alla mano e moglie che danza la hula!